Crespelle calabresi

Crespelle calabresi
Crespelle calabresi 5 1 Anonymous

Le crespelle calabresi sono un classico durante il periodo natalizio… Non c’è famiglia che non le faccia! 😀 E’ come un rito..ci si riunisce e si fanno bellissime crespellate in compagnia. Quando viveva mia nonna, a casa sua, si facevano più di 10kg di crespelle tutte insieme 😮 penserete che sono tantissime e avete ragione, ma tantissime erano le persone che stavano tutte insieme in quel giorno! 😀

Le crespelle (da noi “crispeddi”)sono delle palline di pasta lievitata farcite nei modi più disparati: acciughe, pomodorini, miele..cosparse con zucchero o formaggio. Gli ingredienti che si utilizzano sono pochi e semplici..

Ingredienti:
1kg farina 00 Molino Chiavazza
sale
50gr lievito fresco
acqua q.b. ( le dosi dell’acqua non si possono quantificare con esattezza perchè la quantità si stabilisce sulla base della consistenza dell’impasto…deve risultare morbido e colloso, non eccessivamente liquido ma neanche come quello della pizza. Tenete conto che dopo la lievitazione prenderemo l’impasto col cucchiaio..)
Per la farcia
io ho utilizzato acciughe
e le altre le ho cosparse di grana
Preparazione:
sciogliere il lievito nell’acqua tiepida. Unire gli altri ingredienti e lavorare l’impasto energicamente (con una frusta, ma c’è chi lo fa con le mani) per una mezz’oretta. Questa è la parte più difficile per la realizzazione di queste prelibatezze..è necessario che la pasta si riscaldi e faccia delle bollicine. Coprire con una coperta e lasciare riposare fin quando l’impasto non raddoppi di volume (1h circa)
Mettere abbondante olio in una padella capiente o se preferite in una pentola. Appena l’olio è caldo prendere l’impasto a cucchiaiate e versarlo nell’olio. Inizieranno a gonfiare. Vi consiglio di farvi aiutare da un’altra persona così voi li metterete in padella e l’altra si occuperà di friggerle o viceversa. Quelle con le acciughe vanno cotte un pò di più, quindi avranno un colore dorato (vedi immagine sopra), mentre quelle vuote (che poi potrete cospargere con zucchero, miele formaggio..) saranno molto più chiare. Inserisco delle immagini per farvi vedere la differenza.
 è consigliato aprirne una per vedere se dentro è bel cotta. dovrebbe venire così
a me l’acciughetta non viene mai al centro 🙁
P.S.
Ringrazio mia zia Giusy! la ricetta mi è stata tramandata da lei 😉 anche se fatte da lei sono più buone 😀

Lascia un tuo commento

Deyanira Mena ha detto:

buenissime….

Carmen Galvagno ha detto:

buonissssiiimmeee!!

Silvana Toscano ha detto:

Grazie della ricetta delle crespelle; ritornero` al tuo Blog. Merry Xmas and a Happy New Year !!!

Silvana Toscano ha detto:

Cara Rosy, la tua ricetta sarebbe piu` apprezzata se potessi mostrarla con un video; sarebbe bene far vedere la consistenza dell'impasto. Inoltre, quanto sale aggiungi per un Kg di farina? Io sto cercando di continuare con le tradizioni di Reggio, ma i miei sono tutti morti e mi devo attenere a quello che ricordo. Grazie comunque; mi piace il tuo blog.Saluti e Buone Feste da Toronto, Canada!!!!!

Pasticciando con Rosy ha detto:

circa 25-30g di sale

Sergio Spinelli ha detto:

mmmmmmmmmmmm buone

Bruna Iozzoli ha detto:

Oddio che bone…!!

merincucina ha detto:

Le crispelline!!!! Le ho conosciute a Reggio Calabria. Mia suocera le faceva benissimo, con le alici e con lo zucchero. La vigilia di Natale era un vero banchetto. Ed ora io le preparo per mio marito anche se quelle della mamma….erano decisamente migliori!
Ti seguo!!! Ciao e brava!!!
Marina

MI FA PIACERE PER QUESTO TUFFO NEL PASSATO.. 🙂 PASSERò A TROVARTI. UN ABBRACCIO FORTE :*

QCNA ha detto:

ho letto la tua ricetta nel contest “la cultura del frumento” e mi hai fatto venire i goccioloni agli occhi…complimenti! i miei nonni erano calabresi e tutte le mie vacanze estive le ho trascorse in provincia di reggio calabria..ti confesso che anche in estate, con 40°all’ombra, la mia nonna mi preparava queste crespelle.
grazie per il ricordo.
sono diventata una tua follower, ti seguo con piacere.