Gnocchi di patate..fatti in casa

Gnocchi di patate..fatti in casa
Gnocchi di patate..fatti in casa 5 1 Anonymous

Qualche giorno fa mi sono cimentata insieme a Giuseppe (devo dire che mi spalleggia sempre! 😉 )a fare gli gnocchi in casa. Il risultato è stato davvero sorprendente!!! Ottimi 🙂 La ricetta l’ho trovata in un vecchio libro di cucina di mia madre, dedicato alla pasta fresca.

E’ stato molto più facile del previsto! La forma non è delle migliori perchè ahimè non disponevo del riga gnocchi, che provvederò al più presto ad acquistare. ecco gli ingredienti
Ingredienti:
2kg di patate crude con la buccia (per 5 persone con appetito vanno bene 😉 )
farina, per me Rosignoli pasta fresca e gnocchi (per la quantità diceva di fare un mucchietto, bello compatto, con le patate passate nello schiaccia patate e accostarne uno equivalente di farina..a me è sembrato che fosse più o meno 600g di farina)
Procedimento:
Fate bollire per 25 minuti le patate (se sono di media grandezza). Io ho usato delle qualsiasi patate che mi trovavo in casa. per me valgono le regole che vi ho indicato per le crocchette di patate. Dopo averle bollite pelatele e passatele nello schiaccia patate. Ammucchiatele bene e calcolate la farina da utilizzare. Successivamente aggiungetela poco per volta finchè l’impasto non l’assorbe. Ci vuole un pochino ma ne vale la pena 🙂 Appena avrete un bell’impasto (non troppo appiccicoso) fate dei cilindretti, come nella foto giù e tagliate a pezzetti. Passateli nel riga gnocchi. Mi raccomando aiutatevi con dell’altra farina se l’impasto appiccica sul tavolo a tra le mani. 

Una volta pronti gli gnocchi ci sono 2opzioni:
  • lessarli poco per volta in acqua salate e un pò d’olio, condirli con il sugo preparato e mangiarli
  • oppure, se li avete fatti come me la sera prima, potete lessarli con acqua salata e olio (vi ricordo che gli gnocchi cuociono in pochi minuti, appena salgono a galla son pronti) bloccare la cottura gettandoli in acqua fredda e conservarli, dentro un contenitore con chiusura ermetica, in frigo fino al giorno dopo. 

Se optate per quest’ultima il giorno dopo basterà metterli in una pentola con dell’acqua salata (portata ad ebollizione) e aspettare che vengono a galla. Adesso potrete condirli con il sugo che più amate. Ecco i miei

Lascia un tuo commento

Morena ha detto:

Gli gnocchi fatti in casa li faccio spesso, non riesco più a mangiare quelli confezionati, sembrano di plastica! Meglio un buon piatto genuino preparato con le nostre manine!

Buonissimi, sono perfetti! Buon lunedì, Babi

Lucia ha detto:

Sei riuscita a dare la classica forma da gnocco! Che brava… Io invece li taglio a tocchetti e basta 🙂

La pasticciona ha detto:

una ricetta golosissima , baci

IsabelC. ha detto:

Ma quanto mi piacciono questi gnocchi!

Dani ha detto:

Gli gnocchi si possono mangiare solo se fatti in casa!!! Che bella forma che gli hai dato, a me vengono fuori sempre “arrognati”… 😛
Un bacicone

renata ha detto:

Che belli!!!!!!!!Complimenti cara Rosy..avete fatto un’ottimo e GOLOSO lavoro!!!!!!!!Un bacione

*VaNe* ha detto:

Buoniii!!!
Non sapevo la seconda opzione, io li congelo sempre.
Io comunque, non li rigo mai..la mia nonna li fa lisci p ovvio che rigati sono molto più buoni e raccolgono di più il sugo! Proverò…! ^_^
Un bacione, ciao!
ps: Mi piace la tua frase del mese! 😉

Gli gnocchi mi piacciono tantissimo, ti sono venuti benissimo!
Anche io sono curiosa su come congelarli!!

@ZiaCla
come li congeli? dopo che li cuoci o direttamente crudi?

LaZiaCla ha detto:

Io li faccio sempre in abbondanza poi li congelo per i tempi di carestia eheh 🙂

Lory B. ha detto:

Sono buonissimi!!!!!
Corro a pranzo da te!!!!!!!
Un bacione!!!!!